Alcide si fuma una sigaretta

Alcide si fuma una sigaretta al freddo, tenendo le braccia, grandi come condotti dell’acqua, incrociate sul petto, le mani sotto le ascelle. Se è arrivato alle sei del mattino per aprire i cancelli un motivo ci sarà. Adesso sono quasi le otto, ma del camion nemmeno l’ombra. Così nel frattempo gli operai sono già tutti arrivati. Telefonare è inutile: i rumeni sembrano non avere nessuna cognizione della loro posizione.
“Cinque minuti arrivo!”, dicono soltanto, poi passa mezzora oppure sono già al cancello che strombazzano.
leggi tutto