Trichy – Thanjavur, 14.01.2015

Thanjavur paticolareCome promesso ieri sera, Mr. Leo ci accompagna in stazione e ci carica su un autobus che è praticamente ancora in deposito così quando questo arriva agli stalli ed un’enorme folla ci si riversa dentro noi siamo già seduti. È dall’inizio del viaggio che ci riservano un trattamento di favore ed è una sensazione piacevole sentirsi ospiti ben accolti. Purtroppo l’autobus è scassato, l’autista rompe subito lo specchietto retrovisore e, ad uno svincolo, rischia di farci ribaltare: il viaggio nel complesso non è gradevole. Meglio il treno, ma Thanjavur sembra non essere raggiunta dalla ferrovia. Continua a leggere

Annunci

Trichy, 13.01.2015

elefanteIl signor Leo, un ometto basso come me, con qualche chilo di troppo e gli immancabili baffi, si offre di accompagnarci ai templi azzurri visti ieri dall’alto di Rockfort in auto, dopo aver portato i bimbi a scuola. Accettiamo ed assistiamo ai preparativi dei due figli, subito dopo la colazione. Sono elegantissimi e la bambina viene acconciata con trecce di capelli veri. La signora Leo ci spiega questa usanza di inserire extension in occasione dei giorni di festa, domani è il Pongal, e quindi la possibilità per altre donne di vendersi i capelli, guadagnando qualche soldo. Continua a leggere

Kiss Of Love – La spiaggia

image“So unlucky! Adesso si prende mezz’ora prima di rialzare le sbarre! Potete scendere, passare i binari e arrivare alla spiaggia. Io vi raggiungo appena passa il treno.”

Gio e Franci seduti dietro si guardano in faccia e parlottano tra loro, in italiano.

“Che dici?”

“Ci fidiamo?”

“Hai con te i documenti?”

“Sì. Prendiamo i soldi e lasciamo tutto il resto nel tuk-tuk. Cosa se ne fa dei nostri zaini?” Continua a leggere