“Come è andata oggi?”

“Come è andata oggi a scuola, Fatima? Hai conosciuto i tuoi nuovi compagni…? Sono simpatici…? C’era qualcuno che conoscevi già?”, papà Habib sta tartassando di domande la povera Fatima che fatica a trovare il tempo per rispondere anche solo sì o no fra una domanda e l’altra. Habib è molto emozionato perché sta accompagnando al Centro Culturale sua figlia e questa è una enorme novità: è la prima volta che dei bambini vengono fatti entrare nel centro per studiare nel pomeriggio… leggi tutto

Annunci

Albino e Claudia

Albino e Claudia stanno cercando da un’ora di convincere Alice ad andare a letto. La prima volta si è alzata perché si era dimenticata di fare pipì, la seconda, venti minuti dopo, se la sono ritrovata in sala con la scusa che le lenzuola, troppo nuove e troppo ruvide “frusciavano” quando lei si girava, facendola svegliare.
Adesso, la bambina è ancora col suo pigiamino rosa davanti ai due genitori esausti, verdi.
“Ho fatto un brutto sogno…”, sta piagnucolando. “Ho sognato che perdevo tutti i miei compagni di scuola stranieri… Andavamo in gita e loro sul pulmino del ritorno non c’erano…” leggi tutto

NOI SE FOSSIMO IN VOI

NOI SE FOSSIMO IN VOI
L’ANNO PROSSIMO NON
ISCRIVEREMMO I FIGLI A
SCUOLA. LA CULTURA E’
IMPORTANTE MA LA
SALUTE ANCHE DI PIU’.
Massoud si è trovato contemporaneamente questo messaggio sul cellulare e nella posta elettronica, quella privata e quella di lavoro, su twitter e nella bacheca di facebook, alla pagina del centro culturale islamico che usa anche un po’ a scopo privato, fra le notifiche di google plus e in whatsapp…leggi tutto

Nel suo ufficio in stile antico

Nel suo ufficio in stile antico, il sindaco non sa che pesci pigliare. Alla scuola elementare Calini il 98% dei bambini extracomunitari sono stati vaccinati, resta fuori solo una piccola minoranza, cinque o sei casi in tutto, ma i genitori italiani si comportano come se tutti gli immigrati avessero evitato la profilassi. Non soltanto le mamme e i papà, a dir la verità, anche il direttore dell’istituto, la maggior parte dei professori, persino il corpo non docente.
Non manca giorno che il sindaco non riceva una decine di telefonate inerenti il problema, spesso si radunano cortei sotto le sue finestre, con striscioni del tipo -Vaccinati o Commissariati- oppure all’entrata della scuola qualcuno cerca con i metodi più svariati di impedire l’accesso ai bambini stranieri ed agli adulti che li accompagnano. Si è sfiorata la rissa più di una volta, poi tutto si è risolto per il meglio. Per adesso… leggi tutto

“Beh, credo che sappiate già tutti”

“Beh, credo che sappiate già tutti il motivo per cui vi abbiamo convocato qui questo pomeriggio…”
Il sindaco attacca il discorso con un atteggiamento davvero low profile.
[Se non aveva voglia di parlare, poteva anche starsene a casa] pensa subito l’opposizione, distribuita fra i genitori in sala in maniera conforme alle statistiche nazionali.
“Si è riscontrato un caso positivo al test della tubercolosi, la settimana scorsa… all’Istituto Calini”
“Mi scusi, ma perché non ci dice subito di che bambino si tratta? Staremmo tutti più tranquilli a saperlo, non le pare?”, interviene immediatamente una mamma molto giovane, una delle poche, fra le italiane…
leggi tutto