“Si statu ancòra…”

“Sì statu ancòra ‘ntru centru culturale islamico?”, chiede Carmine a Khaled come se niente fosse. Si sono incontrati allo skatepark, Khaled crede per caso, dopo un sacco di tempo che non si vedevano. Carmine invece era sicuro di trovarlo là, come sempre prima dell’ora di cena. Sono seduti su uno dei muretti a bordo pista. Ogni tanto qualche ragazzo frena nei dintorni e fa per fermarsi con loro, ma Carmine con un gesto fa capire ogni volta che non è il caso di rompere i coglioni… leggi tutto

“Ciao caro…”

“Ciao caro…”, dice la signora Pedrabissi a Khaled toccandogli un braccio, non ricordandosi il nome. “Come sta la tua sorellina?”, domanda subito dopo, apprensiva.
Si sono incontrati in uno dei corridoi che dall’ingresso portano ai padiglioni dell’ospedale, quei corridoi fitti di manifesti e di cartelloni pubblicitari e di messaggi di speranza tipici dei luoghi dove la gente soffre.
“Un po’ meglio. Comincia a riprendersi… sembra che le cure facciano effetto!”, dice Khaled…leggi tutto