La prima riunione

La prima riunione, quella delle 13 e 30, è andata deserta, naturalmente. Non c’è più nemmeno bisogno di metterla alle 5 del mattino, tanto tutti hanno capito che è solo un pro forma e che ci si presenta direttamente alla seconda, organizzata alle 18.00 senza scontentare nessuno. Però così, essendo già il secondo appello, non c’è bisogno del quorum ed i presenti decideranno a maggioranza, sulla base dei millesimi, per tutti.
Il condominio al numero 37 di via Milano ha sei appartamenti trilocali di 80 metri quadri, uno identico all’altro, sia l’appartamento che il metro, ed altrettanti bilocali di 65 metri quadrati dotati in compenso di box per l’auto di 15 metri quadri l’uno. I millesimi sarebbero presto calcolati, quindi, 83,33 a testa, eppure ogni volta c’è da discutere perché qualcuno sostiene che il tetto lo paga solo chi ci sta sotto, che le scale le pulisce solo chi ci sta sopra, che i millesimi dei box valgono meno di quelli degli appartamenti, che quelli del giardino andrebbero dati a chi tosa effettivamente il prato…leggi tutto

“Dicono che non ci sarà alcun risarcimento…”

“Dicono che non ci sarà alcun risarcimento…”
L’avvocato Mario De Regibus sorride sempre quando parla e si riferisce sempre ad entità terze al momento assenti. L’avvocato De Regibus parla erga omnes.
“E perché poi?”, lo incalza subito Gaia Duso, amministratrice del condominio con piscina di via Milano, slacciandosi per un attimo un bottone della camicia e lasciando intravedere per un secondo un lembo di pelle bianca sul quale cade immediatamente lo sguardo dell’avvocato, cosa che costringe la stessa a ricucire immediatamente la ferita nella scollatura… leggi tutto