[Non è la posizione]

[Non è la posizione. Non è la posizione né il posto. Ci deve essere dell’altro che rende il coma un inferno. Nel cominfern la posizione fa male. Orizzontale sulla pancia o sulla schiena o di fianco oppure leggermente inclinata fa sempre male tutto il giorno tutti i giorni continuatamente. La pelle brucia quello che tocca, la pelle sbrucia dove sfrega il materasso lenzuolo come carta secca nel fuoco. Le ossa si piegano sotto il peso del corpo che non pesa persi tutti i muscoli il grasso. I muscoli accorciati accartocciati tirano fino a spezzarsi. Il grasso è sparito, liquesfatto nel sudore sozzo.
Il posto è sempre lo stesso. Il posto fa schifo. Il posto è deserto adesso. Tutto diverso da prima. Un deserto caldo ma non secco. Un deserto di umori sudori. Anche pulito resta il senso appiccicoso sporco di urine salive. Resta perché non ci si è messo altro che feci sangue flebo. Solo il cambio delle flebo scandisce il tempo che passa. Qui nel cominfern il futuro gocciola nei tubicini. Chiamerò flebo il tempo e le ore. La flebo non si ferma. Passano lente le flebo. Chiamerò flebo la vita. Ho tutta la flebo davanti. Sono flebo-dipendente. Cercasi centro di disintossicazione dalla flebo dipendenza. Flebo tossica come il termaflon, mi hanno ficcato una termaflebo nel braccio destro, per tenermi desto, nel sinistro per sedarmi una di-benzo-meta-effedrina. Pende dal braccio del tossico una flebo di tempo che resta.
Temo spero. Per prima cosa bisogna svegliarsi. Dopo tutto i resto, ma prima aprire occhi e bocca. Muovere un piede una mano. Che fatica. Non riesco non sono ancora in grado. Mi congratulo con chi è in gradulo di farcela. Io aspetto ancora cinque minuti. Poi mi alzo. Cinque minuti. Sono già passati? Io sono già alzato. Non si vede, ma non sto dormendo sono sveglio. Adesso mi muovo. Solo un attimo e arrivo.
Se passa altro tempo il rischio è dimenticare. Non voglio. Questo il rischio: scordarsi tutto e pensare che questa è vita. Non che quella di prima fosse un gran ché, ma voglio fare l’elenco di tutto quello che mi dà dava darà piacere. Si sa mai dovesse un giorno ricapitarmi l’occasione. Ingozzarmi più che mangiare, scopare più di fare all’amore, masturbarmi più che scopare, sganasciarmi più che ridere, vincere più che pareggiare. E poi ancora eseguire più che pensare, comprare più che chiedere, cagare più che vomitare eccetera. Scontato? Provate a fare a meno di tutto e poi mi dite cosa scegliereste tra il meglio ed il massimo.]
Sul davanzale della finestra si è poggiato un piccione. Si guarda intorno per un attimo, ignorante, becca a caso il granito confondendo i granuli neri con dei semi di mela poi, senza nemmeno una tubatina, spicca il volo e se ne va. Le nuvole attraversano il cielo, libere di muoversi secondo il vento.
[Se questa è vita, sequestrato, incastrato, rinchiusato, incastonato a letto, su un muletto, in un ufficetto, in un ufficioletto, come un uccello in gabbia, castrato, costumato dalle infermiere, mia madre sparita quando ha scoperto che sono sessuato e cattivo. Cattività e cattiveria vanno così d’accordo in un corpo sordo floscio nero.
Non è la posizione. Non è la posizione né il posto. Ci deve essere dell’altro. Non sono matto non sono malato. Sono carcerato nel cominfern in quanto criminale. Il carcere è l’ospedale ed è il letto ed è il mio corpo ed è la flebo ed il mio crimine è noto. Fatto fesso ho fatto sesso confessato sono stato condannato non condonabile corrotto dalla vita che ho condotto. Incondonato, condogliato da mia madre solo fino a un certo punto, sconto la pena in comodato d’uso a disposizione del medico infermiere su di un letto scomodo. Esperimenti e speriamo in dio. Questo rende il coma un inferno. Fine pena fine flebo e fine vita coincidono con la fine della storia e del tempo. Finché flebo non ci separi.]
scarica il pdf

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...