Chennai, 19.01.2015

brochure guindy parkDi Chennai ci spaventa il traffico, le distanze, la puzza e l’inquinamento, ma abbiamo in mente un paio di mete ben studiate per sfuggire a questi mostri. La prima è il Wild Life Natural Reserve all’interno del parco Guindy, in pieno centro città, e la seconda è di nuovo la Teosophical Society.
Partiamo dalla riserva naturale: dalle fotocopie che ci hanno lasciato all’ufficio turistico all’arrivo a Chennai tre giorni fa, capiamo che serve un permesso per accedere alla riserva naturale. Dopo aver quasi litigato io e Franci a causa di cento rupie che il guidatore di tuk-tuk ci rifiuta in quanto strappate in un angolo, cosa che mi fa sbottare di rabbia e che Franci interpreta come uno sfogo nei suoi confronti, ritroviamo la calma e chiediamo indicazioni al bigliettaio all’ingresso dello zoo che ci fa parlare con un responsabile che ci indica di rivolgerci direttamente ad un ufficio all’interno del parco che però è vuoto e nessuno si presenta finché non chiediamo per la terza volta se arriverà qualcuno al custode che si attiva e va a chiamare di nuovo il responsabile che ci raggiunge e, dicendoci che aspettavamo nel posto sbagliato, incarica un secondo custode di accompagnarci nel posto giusto, un edificio al di fuori dello zoo, introvabile con le prime indicazioni ricevute.
Qui, un funzionario in maniche di camicia ci ripete le solite domande di rito: “da dove venite?”, “perché volete vedere il parco?” alle quali noi rispondiamo con le solite risposte di rito: “veniamo dall’Italia” e “vorremmo vedere il parco perché siamo turisti…”, poi, convinto della nostra buona fede, ci chiede di compilare l’apposito modulo. Peccato che, nel farlo, estrae un foglio completamente bianco dal cassetto della fotocopiatrice e ce lo consegna.
Comincio a scrivere nome, cognome, indirizzo, ma naturalmente non è quello che il funzionario aveva in mente. Facciamo un po’ fatica a capirci ed alla fine scrive a mano libera un’intestazione e due righe di testo, lasciando degli spazi, nei quali io inserisco nome, cognome, indirizzo. Tutto questo con attese di parecchi minuti fra un passaggio e l’altro perché nel frattempo il funzionario deve vistare pile di moduli e fatture e poi insegnare al giovane segretario come rilegare questi fogli con ago e filo. Quando riprende in mano il nostro modulo lo giudica positivamente e, estraendo un secondo foglio dalla fotocopiatrice, mi chiede di farne una copia! Redigo diligentemente la seconda copia a mano. Aspettiamo altri dieci minuti. Io comincio a sudare, Franci dà chiari segni di impazienza e mi dice che fosse per lei, se ne sarebbe già andata da un pezzo. Io adesso però sono curioso, voglio vedere come va a finire.
Faccio presente al funzionario che la visita dobbiamo farla oggi, perché domani ce ne torniamo in Italia. Ci propone un tour alle 6. Gli chiedo quanto dura la visita. Mi dice dalle 6 alle 4. Ma le 4 vengono prima delle 6! Diventiamo matti! Ragioniamo. Funziona solo se si intende dalle 6 del mattino alle 4 del pomeriggio. Ribadisco che alle 6 di domani mattina saremo in aeroporto. Il funzionario mi dice di essere paziente, timbra i due moduli e li consegna all’assistente. Aspettiamo altri dieci minuti. Finalmente arriva il ranger. Saltiamo in piedi per salutarlo. Ci chiede quando vogliamo fare la visita. Rispondiamo: “subito!”. Sono le 11.30 e abbiamo ormai buttato tutta la mattinata, vorremmo recuperare, ma il ranger ci dice che a quest’ora non vedremmo nemmeno un animale e ci propone le 16. Accettiamo. Ci dà il suo numero di telefono per poterlo contattare nel pomeriggio. È fatta. Stiamo per uscire, ma il funzionario ci richiama.
“Per caso, non siete i due giovani italiani fermati dalla polizia ad Alleppey qualche giorno fa, vero?”
“No…”
“No, no…”, diciamo in fretta, poi usciamo senza quasi salutare, per evitare di incappare in ulteriori complicazioni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...