Thanjavur – Chidambaran, 15.01.2015

fumatori al tempioSul treno, pagando una sovrattassa, otteniamo una carrozza con aria condizionata anche senza la prenotazione. Non è tanto per il fresco, quanto per lo spazio. Avere tutto il sedile per noi mi permette di fare qualche esercizio di stretching per alleviare il mal di schiena che mi affligge da un paio di giorni. questo clima non fa per me, purtroppo.
Chidambaran ci appare brutta. Forse sono tutti a casa a mangiare, ma le strade appaiono deserte, desolate, polverose e sporche. Il templio è ancora chiuso, facciamo un giro, ma il paese non offre nulla. Manca la vita di Cumily, di Alleppey e, senza le persone, restano solo le saracinesche arrugginite, la polvere, la plastica, gli escrementi. E pensare che ieri la folla di Thanjavur ci toglieva il respiro! Arriviamo fino alla stazione degli autobus, che di solito rappresenta uno dei confini delle città, poi torniamo indietro, sconsolati. Anche l’albergo, da cui ripassiamo durante il nostro giro ed in cui abbiamo già lasciato i bagagli appena arrivati, è brutto: le lenzuola sono sporche, il bagno è poco meglio di una latrina. Ci costa 1.100 rupie, 13 €, ma non bisogna lasciarsi ingannare. In questi giorni abbiamo cercato di capire il potere di acquisto degli indiani, stabilendo un “paniere” come si usa da noi per il calcolo dell’inflazione, alla ricerca di un rapporto di cambio che ci dia il vero valore delle cose, al di là dell’assurda svalutazione della moneta. Un caffè, un biglietto “urbano” del bus, un’offerta nel tempio, un paio di banane si aggirano spesso attorno alle 10 rupie. Da qualche giorno consideriamo quindi 10 rupie pari ad un euro, anziché 15 centesimi, come darebbe il cambio rupia/euro. Sulla base di questo nuovo rapporto di cambio, le nostre tante cene da 400 IR a testa per i locali valevano 40 €, un costo paragonabile al nostro, ma l’albergo costa quindi 110 € a notte! Uno sproposito! Per la maggior parte degli indiani quel cesso di posto è irraggiungibile. Non ha senso!vacche al tempio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...