Mattancherry, 2.1.2015

Pomeriggio a Mattancherry, il quartiere a sud di Fort Cochin, quello in cui le influenze dei coloni portoghesi sono scomparse quasi del tutto. Vie strette ed affollate, un grosso canale che poi è la fogna del quartiere e ti strizza le budella col suo fetore, negozietti di ogni tipo, templi indu, il Dutch Palace e poi il quartiere ebraico con i negozi di abiti ed il mercato di spezie. Purtroppo siamo arrivati tardi ed il mercato era già chiuso. In compenso siamo saliti sul tetto di un palazzo che ospita una delle mostre della Biennale di Kochi disseminate in città. Dall’alto si vede tutto il quartiere: edifici in costruzione e palme alte trenta metri, una vacca che pascola nella polvere, un ragazzino che innaffia una parete, donne che parlano, il traffico incessante. Cediamo alla tentazione e, dopo aver rifiutato mille offerte, complice la stanchezza, decidiamo di tornare in tuk-tuk. Percorriamo le stesse vie affollate affrontate a piedi, stavolta a velocità tripla. Franci accende la macchina fotografica per girare un video, tutto ci scorre accanto e ci incuriosisce senza potersi soffermare alla nostra attenzione. Un ragazzino ci insegue a piedi, ci raggiunge, lo distanziamo, ci raggiunge di nuovo. Il guidatore di tuk-tuk si ferma per farci comprare della frutta senza che noi gliel’avessimo chiesto. L’aria è fresca, sarà un rientro a casa gradevole.

Annunci

3 thoughts on “Mattancherry, 2.1.2015

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...