Ante litteram

TEMPOIl tempo non cambia, muove ogni istante a 60 bpm.
Noi rallentiamo o acceleriamo, il nostro passo non cade mai sul battere, non sincronizza il levare, zoppica irregolare alle volte in anticipo, alle volte in ritardo.
La terra finché può assorbe il colpo; lo attutisce, altrimenti.
In qualche caso ci rimbalza, stanca e scontrosa.
Sommersi dalle macerie, schiocchiamo le dita cercando di adeguarci al ritmo, sordi e privi di tatto.
Con le mazze, con i tamburi partecipiamo a parate per dimostrare di saper danzare.
Aggiustiamo orologi dagli ingranaggi arrugginiti che organizzeranno competizioni con una deadline in fuga, che va avanti a suon di percosse.
Agonizzante, il traguardo ci osserva di là dal guado.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...