Alcide è perso nel traffico

Alcide è perso nel traffico un giovedì mattina, tre settimane dopo l’incidente di Maicol. Di fianco a lui, in attesa che lo stesso semaforo diventi verde, c’è Gaia, sempre alle prese con i suoi problemi di sovrappeso.
Tempo sprecato, quello passato la volante. Il corpo si sposta senza muoversi, senza bruciare calorie. Se potesse, Gaia andrebbe a lavorare in bicicletta. Peccato che con la statale di mezzo c’è sempre il rischio di farsi tirare sotto. Fare del movimento però le darebbe una grossa mano. Alcide mica la conosce, ma si è accorto di lei avendo l’abitudine di buttare occhiate a destra e a sinistra, quando guida, soprattutto quando è in coda in autostrada o al semaforo. Ha fatto le conoscenze più interessanti in occasioni tipo queste. Spesso perciò tira giù il finestrino e fa segni all’automobilista di fianco di fare altrettanto.
“Scusi signorina, le va di scendere a prendere un caffè, intanto che aspettiamo che diventa verde?”
“Volentieri!”, dice Gaia, sorpresa, ma subito spiritosa… leggi tutto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...