Rincasato la sera

Rincasato la sera dopo il lavoro, Folco, il magazziniere della Forex, di solito si cucina una cena da due soldi, poi spesso si siede davanti alla finestra e comincia a scrivere. Non quello che non è riuscito a dire durante la giornata, perché Folco è muto dalla nascita, non i pensieri che il mutismo congenito gli impedisce ogni giorno di esprimere. Viceversa. Folco riporta orgoglioso proprio quelle parole che con estremo sforzo è riuscito a soffiare attraverso le labbra. I “grazie”, i “ciao”, i “caffè”, i “domani”, i “mi piace” che in un’occasione o nell’altra ha rivolto a qualcuno dei suoi colleghi: alla Carla, a Sergio sempre indaffarato, persino ad Alcide che gli fa sempre il verso e gli dice che lui è il più furbo di tutti… leggi tutto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...